HOTELS, RESTAURANTS, SHOPPING, ARTS AND EVENTS IN VENICE & VENETO

Stacanovisti, pudichi, avversi al caos, allergici alla sabbia: dove passa l’estate chi non è proprio un ‘tipo da spiaggia’? Venezia offre numerose allettanti alternative per chi rimane a ‘prendere il fresco’ e a rilassarsi in città.

La piscina sul tetto del’Hilton Molino Stucky

Cominciamo dalle TERRAZZE, svelandovi da subito quella più alta che c’é. È quella all’8° piano del Molino Stucky Hilton, ovvero la terrazza dello Skyline Rooftop Bar: come se non bastasse l’incredibile vista panoramica dalla Giudecca verso tutto il Bacino di San Marco, rimarrete sbalorditi dalla fantastica piscina, dove si può fare un tuffo senza riempirsi di sale o ‘infarinarsi’ i piedi. Non scherza come altezza neanche il Ristorante Terrazza Danieli, vicino Palazzo Ducale, dove si cena in stile veneziano, ma si possono provare anche sapori orientali. Rimanendo in ambienti trendy-chic, dobbiamo citare le terrazze che si affacciano direttamente sul Canal Grande, a partire da quella dell’Hotel Bauer, dove vi suggeriamo di non perdervi i cocktail del ‘barman delle star’, Gennaro Florio. È indicata soprattutto per una cena romantica la terrazza del Ristorante La Cusina del The Westin Europa & Regina, ma della stessa si può usufruire pure prendendo un aperitivo con ‘chic..chetti’ presso il bacaro all’interno dell’hotel, La Chic..chetteria. La cucina veneziana si può gustare anche in campo, sotto le stelle, nell’ampio e fresco plateatico dell’Hostaria Galileo, vicino all’Accademia. A chi predilige luoghi meno turistici, segnaliamo l’affascinante terrazza del Ristorante Algiubagiò delle Fondamenta Nuove con il suo panorama misterioso sulle isole della laguna nord-est (San Michele, Murano, Burano, Torcello). Più informale come situazione quella dell’Osteria Ae Botti in Giudecca (Palanca) dove, nella bella stagione, potete scegliere se mangiare e bere fronte canale o nell’elegante veranda interna, dove si possono tra l’altro organizzare eventi speciali.

Osteria Ae Botti

È una scoperta anche il giardino interno del cocktail bar Orange di campo Santa Margherita, che – come la veranda dell’Osteria Ae Botti – non si vede finché non si entra nel locale e non si va alla toilette. In tema di GIARDINI, tra i più gettonati da veneziani e turisti per una pizza o un pasto tipico, c’è quello del Nono Risorto che ha un giardino caratteristico, da ambientarci storie alla ‘Pane e Tulipani’ (Soldini, 2000). Il giardino del Ristorante Antico Pignolo è noto per la vecchissima vite, ancora presente, che si dice fosse stata piantata qui inizialmente per dar ombra alle maestranze di San Marco che lavoravano le pietre nella corte, poi per regalare un posto al fresco agli ospiti dell’osteria, sotto la pergola e davanti ad un buon bicchiere di vino (‘ombra’, appunto, in veneziano). Occorre arrivare fino a Torcello, all’Osteria Ponte del Diavolo – ma vi assicuriamo che vale la pena – perché la cena in giardino si trasformi in un’esperienza sensoriale, in mezzo alla quieta natura dell’isola.

Ristorante Antico Pignolo

Un’altra situazione molto veneziana e molto estiva, ma per pochi fortunati, è l’ALTANA. A chi non è del luogo, dobbiamo spiegare che qui parlando di altana ci si riferisce a quella curiosa struttura in legno, tipico elemento dell’architettura veneziana, costruita in genere sopra il tetto delle case, alla quale si accede solitamente dall’abbaino. Quella che ci ha maggiormente conquistato è una delle più alte, da dove si ammirano diversi profili della città lagunare a 360 gradi, quella dell’Hotel Londra Palace. Dello stesso hotel, vi raccomandiamo anche la veranda fiorita del Ristorante Do Leoni, in Riva degli Schiavoni, punto esclusivo per contemplare lo spettacolo serale di colori sull’acqua del Bacino di San Marco.

Hotel Londra Palace

‘Last but not the least’, la location considerata dai veneziani quale ‘spiaggia cittadina’, El Chioschetto delle Zattere, con tavolini, sedie ed ombrelloni piazzati lungo il Bacino della Giudecca. Andateci quando il sole sta per tramontare e tenete a portata di mano – oltre a spritz e patatine – una fotocamera per immortalare le fantasiose sfumature del cielo che si specchiano a quest’ora sulla laguna.

El Chioschetto


A cura di Elena Ferrarese.

Mappa