HOTELS, RESTAURANTS, SHOPPING, ARTS AND EVENTS IN VENICE & VENETO

Non solo mare ma anche arte, folklore, prestigiosa tradizione enogastronomica e vivace night life.

A pochi km dai maggiori centri storico-artistici del Veneto (da Venezia a Verona, da Padova alla Riviera del Brenta), le principali località balneari dell’alta riviera adriatica si distinguono tutte, ciascuna a suo modo, per un’intrinseca capacità di offrire al turista una vacanza che fonde sole e mare ad arte e folklore, il prestigio di una antica tradizione enogastronomica ad una vivace night life.

La prima tappa di un ipotetico viaggio alla loro scoperta ci porta a Chioggia e Sottomarina. Tra pittoreschi canali solcati da colorate imbarcazioni sui quali si specchiano calli, ponti e storici palazzi, c’è Chioggia, denominata da tutti la “piccola Venezia” per la sua straordinaria rassomiglianza con la città dei Dogi. La popolosa città marinara si snoda lungo una singolare struttura urbanistica che suggerisce l’immagine di una lisca di pesce. Sospesa tra la laguna veneta e il Delta del Po, regala bellezze naturali, arte e tradizioni popolari. Sottomarina, collegata a Chioggia da un ponte, ha scoperto la sua vocazione turistica grazie a un’aria ricca di iodio e ad una spiaggia di quasi 10 km costellata di moderni stabilimenti balneari. Ad animarne il giorno e la notte una lunga scia di negozi e vivaci locali. Accanto ad un rilevante patrimonio artistico, Chioggia e Sottomarina offrono a chi le visita anche una pregevole tradizione culinaria: dai piatti a base di pesce, esportato in tutta Italia e simbolo privilegiato della gastronomia locale, agli ortaggi tra i quali primeggia il celebre radicchio noto come “rosa di Chioggia”.

Proseguendo nel nostro tour, la seconda tappa non può che condurci in quella che per tutti è la city beach veneta per antonomasia: Jesolo Lido. Sempre più europea e spalancata al cambiamento, da alcuni anni ha messo in cantiere un total restyling ad opera di importanti firme dell’architettura contemporanea che la hanno resa una città moderna e dinamica, palcoscenico, tutto l’anno, di eventi richiamo nazionale e costantemente animata da locali di tendenza. Ma non solo. Con i suoi 15 chilometri di spiaggia dorata finissima di origine dolomitica e fondali marini che degradano dolcemente così da permettere a tutti una balneazione sicura, Jesolo offre una gamma completa di piacevoli opportunità per rilassarsi e divertirsi a 360°. Se quella a cui mirate è una vacanza a stretto contatto con la natura e all’insegna del fitness outdoor non avrete che l’imbarazzo della scelta.

Diversa, ma altrettanto fascinosa, la nostra terza tappa: Caorle, antica e caratteristica città marinara. Il centro storico, dominato dal maestoso campanile cilindrico e dalla cattedrale romanica del 1038, è caratterizzato da romantici campielli e vicoli su cui si affacciano palazzi e locali dai colori sgargianti. La sua scogliera è una delle più belle passeggiate dell’Alto Adriatico. L’immagine del centro storico di Caorle da un lato, ed il mare dall’altro, rappresentano una veduta tra le più suggestive, arricchita, al termine della diga, dall’antica ed affascinante chiesa della Madonna dell’Angelo. Su questa passeggiata, dal 1993, il Comune di Caorle ha ideato il Premio Internazionale “Scogliera Viva”, un simposio di scultura biennale al quale hanno partecipato, negli anni, numerosi scultori di fama internazionale. Il risultato è una singolare galleria di sculture ricavate dai blocchi di trachite euganea posti a difesa del centro storico dai flutti del mare che accompagnano il visitatore in un itinerario suggestivo, un museo all’aperto, lungo il quale si possono ammirare insolite opere d’arte.

L’ultima tappa, ma non certo per importanza, è Bibione: insediamento nuovo e moderno. La sua vita di spiaggia particolarmente vivace, le attrezzature adatte a qualsiasi tipo di turismo sono frutto di un’accurata pianificazione che, a partire dagli anni Cinquanta, ha via via fatto sorgere a ridosso dell’arenile e nei grandi spazi verdi situati verso l’entroterra alberghi, edifici residenziali e villaggi turistici. Con 8 km di spiaggia finissima è una meta ideale per rilassarsi, passeggiare e fare sport nel verde della pineta e trascorrere giornate di relax, magari alle terme. La cucina locale vanta cibi genuini e vini di pregio. Tra i fiori all’occhiello, oltre al pesce, vi è l’asparago bianco dal sapore delicato e dalle numerose proprietà nutritive celebrato ogni anno, nel mese di aprile, con una Festa gastronomica dove poterlo degustare ed acquistare nei numerosi stand, allestiti per l’occasione.

A cura di Roberta Brozzola