HOTELS, RESTAURANTS, SHOPPING, ARTS AND EVENTS IN VENICE & VENETO

Cicchetti e Ristoranti Tradizionali

Pianificare in anticipo! Questo è il consiglio che molto probabilmente troverete nei forum online se cercate consigli su dove mangiare a Venezia. La cucina veneziana si colloca nella parte più bassa della classifica delle meraviglie di Venezia, molto al di sotto della sua posizione unica sulla laguna, dell’incredibile architettura, dei canali costeggiati da palazzi storici e accarezzati dalle gondole che beccheggiano sull’acqua, dei paesaggi mozzafiato… Spesso infatti capita che, dopo lunghe passeggiate e visite nei musei, i turisti inermi e bisognosi di ristoro vengono un po’ troppo facilmente attirati nelle cosiddette “trappole per turisti”. Quindi, prima di trovarvi in questa spiacevole situazione, è meglio provare a trovare qualche info affidabile on line; l’alternativa che avete è seguire la gente del luogo e lasciare che vi conduca nei posticini un po’ nascosti dove la cucina veneziana eccelle.

Fuori dai sentieri battuti, lontano dal caos e dalla frenesia, questa è una delle città più rilassanti del mondo. Venezia deve il suo ritmo rilassato della vita anche all’assenza di automobili: non solo lo spostamento senza un veicolo a motore è decisamente più lento, ma andare a piedi, o anche prendere un vaporetto, significa imbattersi continuamente in qualcuno che conosci e, naturalmente, fermarsi per un caffè o un aperitivo: spostarsi da un luogo ad un altro può essere una faccenda molto lunga per la gente del posto..

Inutile quindi dire che bar svolgono un ruolo centrale di Venezia. Caffè e dolci sono le consumazione preferite per il primo mattino, ma già dalle 10 un veneziano vero va per “bacari” (le tipiche osterie veneziane) per bere uno “Spritz” (prosecco, Aperol e soda) o un’ombra (un bicchiere di vino della casa, spesso a 1 euro) o per mangiare qualcosa prima di pranzo – i famosi cicchetti che qui sono una tradizione, un po’ come le tapas in Spagna.

La fine della giornata lavorativa è l’altro momento in cui i bacari si riempiono di veneziani che  sorseggiano uno o due drink con i colleghi e gli amici in rotta verso casa. Venezia è diventata famosa per questo rituale di fine serata che implica il fermarsi in quasi tutti i bacari che si incontrano sulla strada; un rituale conosciuto come “Giro d’ombra” .

I cicchetti garantiscono un assaggio a 360 gradi dei sapori della cucina locale, e rappresentano il modo ideale, anche perché molto economico, di esplorare la cucina locale ricca di frutti di mare e di verdure poco diffuse nel resto d’Italia e coltivate nelle isole del piccolo arcipelago veneziano. La base di quasi tutti i cicchetti è la polenta: bianca o gialla e spesso grigliata, con cui si accompagnano piatti di carne, frutti di mare, salumi o verdure, la polenta morbida e cremosa accompagna invece le schie (piccolissimi gamberetti grigi di laguna, da mangiare fritti, testa compresa). Sia nei bacari che nei ristoranti tradizionali non fatevi mancare il baccalà alla veneziana (baccalà salato servito con una fetta di polenta grigliata) e le sarde in saor (sarde fritte e marinate con una salsa a base di cipolle, aceto, uvetta e pinoli) entrambi i piatti sono un ottimo antipasto. Tra i primi piatti sono da provare: i bigoi in salsa (spaghetti caserecci serviti con una salsa di cipolla e acciughe salate), la “pasta e fazioi” (pasta e fagioli spesso servita con maltagliati all’uovo fatti in casa, un piatto perfetto per le giornate fredde), “risi e bisi” (un risotto con i piselli, pancetta, cipolla e prezzemolo), e, se lo trovate, il risotto de gò (il ghiozzo, noto anche come gò, è un pesce antichissimo della laguna).  Altre specialità veneziane sono il fegato alla veneziana (fegato di vitello fritto e coperto da cipolle stufate), e le “Sepe col nero” (seppie e calamari cotti in tegame assieme al loro inchiostro e accompagnati da polenta).

Ecco una scelta di bacari e ristoranti tradizionali veneziani:

–DORSODURO–
Taverna San Trovaso. Sestiere Dorsoduro, 1016. Tel. 041 5203703
Per godersi piatti tradizionali di carne o pesce in porzioni abbondanti e in un’atmosfera accogliente. Da provare gli spaghetti alla pirata, una pasta con un gustoso sugo di pesce, o le seppie alla veneziana in nero.

–SAN MARCO–
Osteria al Bacareto. Sestiere San Marco 3447. Tel. 041 5289336
Da oltre 40 anni questa osteria ha servito cicchetti, ombre e altri piatti veneti tradizionali come le sarde in saor, il baccalà, i bigoli in salsa, il fegato alla veneziana, solo per citarne alcuni. (Chiuso la domenica)

Bacaro Chic… chetteria. Sestiere San Marco 2159. Tel. 041 2400001
Un ristorante all’interno del The Westin Europa & Regina Hotel, a pochi passi da Piazza San Marco. Lo chef Alberto Fol prepara una scelta creativa di cicchetti con un sapore tradizionale, come la capasanta arrostita con crema di fagioli cannellini e spinaci.

Hostaria Galileo. Campo Sant’Angelo 3593. Tel. 041 5206393
Un mix di ricette tradizionali – sia piatti di carne che di frutti di mare – e una buona selezione di vini delle regioni Veneto e Friuli. (Chiuso il martedì)

–SANTA CROCE–
Osteria Alba Nova. Lista Vecchia dei Bari 1252. Tel. 041 5241353
Un altro gioiello per gustare i piatti tradizionali della laguna: alcuni che risalgono al XVIII secolo, come le moeche al cacao o le tagliatelle fragole e scampi del XIV secolo. Inoltre le luci soffuse e gli arredi in legno scuro creano tutte le premesse per una cena romantica.

–CASTELLO–
Trattoria Da Roberto. Sestiere Castello 4707. Tel. 041 5221506
Oltre alle pizze, per cui il locale è famoso, anche piatti tradizionali e un ottimo rapporto qualità prezzo.

–GIUDECCA–
Osteria Ae Botti. Isola Giudecca 609. Tel. 041 7241086
Bastano cinque minuti di vaporetto per arrivare sull’isola della Giudecca a gustare le polpettine della nonna e gli altri cicchetti per cui l’osteria Ae Botti è famosa in città. Perfetto anche per sedersi a pranzo e scegliere tra un’originale lista di piatti veneziani come i tagliolini ai peoci, risi e bisi o le seppie in tecia con polenta.

–CANNAREGIO–
Bentigodi Di Chef Domenico. Sestiere Cannaregio 1423. Tel. 041 8223714
Qui all’ora dell’aperitivo si può gustare una ricca scelta di cicchetti, sia locali che internazionali. E’ un ristorante ben conosciuto tra la gente del posto, c’è una bella atmosfera rilassata e spesso ci sono concerti e manifestazioni gastronomiche.

Al Timon. Sestiere Cannaregio 2754. Tel. 041 5246066
Un ristorante che riscuote un enorme successo tra i veneziani e anche tra quei turisti che hanno avuto la pazienza di cercarlo (è infatti un po’ al di fuori delle solite rotte). I posti a sedere sono solo al chiuso quindi non fa per voi se cercate un affaccio sul canale, o di godere di un po’ di sole. Però il locale ricambia con un’ottima serie di cicchetti, vino buono e piatti semplici fatti in casa.

Alla Vedova. Sestiere Cannaregio 3912. Tel. 041 5285324
La quintessenza della venezianità: dagli arredi in stile XIX secolo ai pavimenti in pastellone. Ci troverete un’atmosfera allegra e un’ottima cucina tradizionale. Godetevi un piatto di cicchetti (sono famosi per la loro polpette) e un’ombra o puntate su un piatto locale, come i bigoli in salsa. Meglio prenotare se volete sedervi.

a cura di Sarah Hardwick

Dati utili
Mappa